Corri per il verde – terza tappa

Stamani, non avendo gare di società in programma, e non volendo allenarmi in solitario, cerco una gara last minute a cui partecipare.

Sono in bilico sino all’ultimo: ho due opzioni;

1) Ostia – Trofeo Lidense 13Km

2) Roma-Corri per il verde nella valle dell’aniene.

Sono stato ad Ostia lo scorso anno. Una gara ben organizzata. Un percorso inserito nel verde della pineta di Castelfusano. Oggi, però non ho voglia di arrivare ad Ostia. Scelgo la seconda opzione!

Arrivo sul posto della gara. Con grande sorpresa mi rendo conto che si tratta di una corsa campestre. Non ho mai partecipato ad una corsa del genere. La vista del percorso, tracciato con i soliti nastri gialli, nel pratone sotto i miei occhi, mi da subito la carica.

Acquisto il pettorale. Ritorno in macchina per cambiarmi e lasciare la sacca. Inizio il riscaldamento. Scendo nel prato, calpesto l’erba ed il fango. Sono così diversi dall’asfalto, sul quale solitamente corro! Ore 09,30, sparo!!, inizia la gara. Parto (aihme!!!) a mille, e vado poco dopo in sofferenza. Devo rallentare. Devo recuperare. Sono così vicino ai primi!

Ma che ci posso fare, sono una pi..a!

Ok la gara continua. Cerco di mantenere un ritmo elevato.

Gli ultimi 200 mt.  Arrivo appaiato ad un tizio che mi inviata allo sprint finale. Ok accetto. Vinco!!! Sono un pippa lo stesso! Però ora che scrivo ho un sorriso sulle labra e stò
bene!!!!

Comunque per la cronaca, chiudo i 7 km scarsi in 31′,20″.

 

ps: domani è lunedi e pensando al lavoro mi vengono in mente queste frasi, tratte dall’ultima canzone di Ligabue:

“A parte che ho ancora il vomito per quello che riescono a dire
Non so se son peggio le balle oppure le facce che riescono a fare”

Buon inizio di settimana.

 

AntoM

Corri per il verde – terza tappaultima modifica: 2007-12-02T18:40:00+01:00da antom3
Reposta per primo quest’articolo